Roero D.O.C.G.

Cenni storico-culturali e curiosità

Il significato del termine “Roero” si ipotizza che derivi da “ruota”, come quelle riprodotte sullo stemma nobiliare locale, secondo altri deriverebbe da “roul” cioè quercia, pianta che cresce spontanea nei boschi di questo territorio collinare.

Tecniche di produzione

La vendemmia avviene a fine settembre o inizio ottobre, rigorosamente a mano. Le uve raccolte subiscono una pigiatura soffice e una macerazione a freddo. Inizia poi la fermentazione medio lunga sotto le bucce (non inferiore a 10-12 giorni e non superiore a 20), a temperatura controllata con ripetuti rimontaggi, in serbatoi di acciaio inox. L’invecchiamento ha luogo in barrique francesi per un periodo di 2 anni, dopodiché viene imbottigliato e commercializzato a partire dal sesto mese.

Caratteristiche organolettiche

Colore: rosso granato
Profumo: etereo e floreale con sentori di prugna, viola e amarena

Gusto: robusto, caldo, sapido, con tannini sottili, persistente

Abbinamenti consigliati

Vino che si sposa bene con le carni rosse. Ottimo con arrosti di anatra, il bollito alla piemontese e formaggi stagionati.

Servire preferibilmente a
20°
Scheda tecnica prodotto
Regione Piemonte
Tipologia Vino Rosso
Uvaggio 100% Roero Nebbiolo
Produzione
Vendemmia Ottobre
Vinificazione Tradizionale in acciaio a temperatura controllata
Affinamento In barrique
Dati Tecnici
Alcol 14,0 %
Zuccheri 1,2
Acidità tot. 5,65
Anidride solf. tot. 92
Confezionamento
Confezionamento Castello 750 ML
EAN bottiglia 8027979900720
EAN cartone 8027979800721
Pallet EPAL-EUR 80x120
Bottiglie per cartone 6
Strati per pallet 5
Cartoni per pallet 120
Cartoni per strato 24
H pallet 170 cm
Altezza cartoni 31 cm
Lunghezza cartoni 16 cm
Larghezza cartoni 23 cm
Peso cartoni 7.2 Kg
Peso pallet 890 Kg

Scopri Tutti i Nostri Vini